• Sala Consiliare, Manerbio, Palazzo Luzzago, Samuele Alghisi, Fabrizio Bosio, Consiglio Comunale

    Consiglio Comunale dell’11 ottobre

    E’ assente il consigliere comunale Fausto Viviani

     

    APPROVAZIONE BILANCIO CONSOLIDATO

    La nuova normativa impone che accanto al Bilancio del Comune venga approvato un “Consolidato”, che tenga conto anche di realtà dipendenti ed interconnesse all’Amministrazione, come ad esempio le società partecipate. ciò offre una visione d’insieme che permette di monitorare indebitamenti e di evitare che vengano utilizzate municipalizzate, fondazioni od istituti collegati per eludere i vincoli normativi.

    Casaro ha chiesto l’inserimento di alcune note integrative nella delibera.

     

    Votano a favore i consiglieri di maggioranza. Contrari i consiglieri Casaro e Mantovani, astenuto il gruppo Uniti per Manerbio.

     

    APPROVAZIONE DUP

    Il Documento Unico di Approvazione è stato portato nel Consiglio di ottobre a causa delle elezioni, che hanno reso opportuno il suo slittamento ad un periodo successivo al voto. Se non ti ricordi cosa sia il DUP, puoi recuperare QUI la spiegazione.

     

    Come per il primo punto all’Ordine del Giorno, Patto Civico vota a favore, Uniti per Manerbio si astiene, i consiglieri della Lega esprimono voto contrario.

     

     

    VARIAZIONE DI BILANCIO

    Si tratta della quinta variazione di Bilancio in corso d’anno, ed è stata motivata dalla necessità di ricevere e gestire il contributo del Bando Musei 2018, che l’Assessorato alla Cultura ha vinto per il secondo anno consecutivo e per la terza volta dal 2013 ad oggi. L’occasione è stata utilizzata per aggiustare altre voci, anche se complessivamente si può ritenere che si sia trattato di un’operazione a saldo zero, con semplici spostamenti degli importi già stanziati da un capitolo di spesa ad un altro.

    Favorevole il gruppo Patto Civico, Astenuto il gruppo Uniti per Manerbio, contrari i consiglieri Casaro e Mantovani.

     

     

    LETTERA DI PATRONAGE

    Nell’ambito delle operazioni di ristrutturazione aziendale di ACM, la municipalizzata del Comune, è stata realizzata una revisione del tasso di interesse dei mutui, con un risparmio stimato di circa 50.000 euro rispetto a quanto precedentemente previsto.  Per poter procedere è necessaria la sottoscrizione da parte del Comune di una lettera di garanzia, che deve essere autorizzata dal Consiglio.

     

    All’unanimità dei voti i consiglieri deliberano l’autorizzazione.

     

     

    AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI CONCESSORI LEGATI AI PERMESSI DI COSTRUIRE

    Si tratta di un passaggio formalmente dovuto e realizzato ogni 3 anni. Consistente nella rivalutazione degli oneri. Su proposta del Vicesindaco Giandomenico Preti è stato ridotto il costo per costruzioni e ristrutturazioni nel Centro Storico, che ora beneficiano di una riduzione del 50%. Questa misura è stata pensata per incentivare il recupero di quanti è già stato costruito, disincentivando il consumo di nuovo suolo. Confermata anche l’abolizione della maggioranza per il recupero dei sottotetto, sembre nell’ottica di disincentivare nuove edificazioni, e la maggiorazione di questi ultimi interventi.

    Su proposta di emendamento del gruppo di maggioranza, è stato approvato un emendamento che prevede la riduzione del 10% degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria attinenti alle ristrutturazioni che comportino demolizione e ricostruzione sullo stesso sedime.

     

    Favorevole il gruppo Patto Civico, contrari tutti i gruppi di opposizione.