• Sala Consiliare, Manerbio, Palazzo Luzzago, Samuele Alghisi, Fabrizio Bosio, Consiglio Comunale

    RIASSUNTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 LUGLIO

    Sono assenti i consiglieri Gabanetti, Viviani e Zucchi.

     

    ESAME ED APPROVAZIONE DELL’ASSESTAMENTO DI BILANCIO

    L’assessore Masini ha presentato il prospetto dell’assestamento di bilancio, già esaminato nel corso di una Conferenza dei Capigruppo. Le variazioni recepiscono parzialmente le richieste degli uffici. Si tratta prevalentemente di spostamenti in aumento sul settore Sport e Cultura e nel campo delle manutenzioni, più altre di minore entità.

    Il consigliere Casaro ha chiesto alcuni chiarimenti, a cui ha dato risposta la dott.ssa Rossi, funzionaria dell’Area Economico-finanziaria. Alcune variazioni, legate al settore ecologia, riguardano l’acquisto di alcuni cestini per le deiezioni canine ed il noleggio di un compattatore di rifiuti per l’Ospedale. Il consigliere ha contestato la scelta di destinare importanti risorse per un incarico finalizzato alla realizzazione di un bando per la gestione del servizio della mensa.

    Il Sindaco ha spiegato che la scelta di impegnare così tanti risorse per questo bando è nata sia dal complicarsi della materia, con le nuove previsioni contenuto nel Codice degli Appalti, sia perché stiamo coltivando un progetto ambizioso che richiede una buona progettazione per non rilevare in futuro criticità.

    I costi saranno in ogni caso quasi totalmente sostenuti dal vincitore del bando.

     

    Il Gruppo Patto Civico ha espresso parere favorevole, si sono astenuti i consiglieri Mosca e Loretti, mentre hanno votato contro i consiglieri Casaro e Mantovani

     

    VERIFICA DEL PERMANERE DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO

    L’assessore ha attestato che le variazioni approvate al punto precedente rispettano gli equilibri di bilancio e non producono debito, come sostenuto anche dal Revisore dei Conti nella sua relazione.

    Il Consiglio approva all’unanimità.

     

    NOMINA DEI COMPONENTI DELLE COMMISSIONI CONSILIARI

    Sono stati indicati i membri delle Commissioni consigliari, come indicato nella tabella sottostante. Nei primi giorni di agosto i componenti si troveranno per procedere ad eleggerne i presidenti ed i vicepresidenti.

     

    MOZIONE SULLA CONDIZIONE DEI PENDOLARI

    La mozione è stata letta dal Consigliere Bissolotti sulla condizione indecorosa dei pendolari. La trovi nel suo testo completo QUI. Le cancellazioni giornaliere in Lombardia sono quasi raddoppiate passando dal 2016 ad oggi.

    Il consigliere Casaro ha riconosciuto il disagio, ed ha sostenuto che forse ci sono ragioni organizzative. Ha annunciato il proprio sostengo purché tutte le attività del Comune a sostegno dei pendolari siano tutte a costo zero per l’Amministrazione. Il Consiglio ha accolto questa proposta.

    La mozione è stata approvata con voto unanime da parte del Consiglio Comunale.

     

    RISPOSTA ALL’INTERROGAZIONE DELLA LEGA SULLA STRUTTURA TEMPOREANEA INSTALLATA IN OCCASIONE DEL RAMADAM IN ZONA STRADA PER MILZANELLO

    Il capogruppo Mantovani ha chiesto le motivazioni per cui è stata richiesta l’autorizzazione, perché il verde non sia stato conferito in modo corretto, come sia avvenuta la raccolta rifiuti e se ci fossero state segnalazioni alle autorità e piani di emergenza approntati.

    È intervenuto l’assessore Vittorielli. Ha riferito che le motivazioni dell’evento sono contenute nella comunicazione inviata al Sindaco dagli organizzatori. Ha confermato che gli organizzatori hanno comunicato l’evento alle autorità di Pubblica Sicurezza competenti (Sindaco, Questura e Stazione dei Carabinieri di Manerbio). Non risulta siano stati predisposti piani di sicurezza, poiché la manifestazione, così come descritta nella comunicazione inviata al Sindaco, non rientra tra quelle per cui sono obbligatori ai sensi del TULPS (Testo Unico delle Leggi sulla Pubblica Sicurezza).

    Il 25 luglio 2018 è stato eseguito un sopralluogo da parte del funzionario dell’Ufficio Ecologia e dal Comandante della Polizia Locale. Il terreno dove si è tenuta la manifestazione si è presentato libero e sgombro da ramaglie e da rifiuti di qualunque natura.

     

     

    INTERROGAZIONE DI CIVICI DELLA LEGA DI MANERBIO SULLA MANIFESTAZIONE DI ROTTURA DEL RAMADAM

    Il Sindaco ha risposto che non è in capo al comune – ma all’AST – il controllo degli alimenti. Anche in termini di somministrazione (cioè pasti serviti) la normativa è più stringente alla vendita di prodotti rispetto a quella di consumazione senza far fronte ad alcun consumo, ma donati. L’invito all’evento – che ha natura privata – non era aperto alla comunità ma esteso singolarmente e quindi in un contesto diverso da quello che si verifica in un pubblico esercizio o di una vendita al pubblico nel contesto di una festa.

    Casaro ha lamentato che il Comune non abbia chiesto all’AST (ex ASL) di fare controlli.

     

     

    INTERROGAZIONE PRESENTATA DAI CIVICI DELLA LEGA DI MANERBIO SUI FONDI STANZIATI PER IL RIFACIMENTO DEL SOLARIUM DELLA PISCINA

    L’assessore Preti comunica di aver rilevato nel 2013 che la sala tecnica della Piscina era in condizione precarie e aveva bisogno di alcune manutenzioni. La struttura era completamente puntellata, ma la situazione economica dell’ultimo mandato, e le tante necessità, ci ha portato a rimandare fino al 2018 questo intervento.

    Il contenzioso con il gestore ha fatto sì che questi usasse come scusa per la mancata manutenzione degli impianti la condizione della sala tecnica. È stato dato incarico ad un ingegnere di fare le prove di carico. Sono stati rimossi i ponteggi e le prove hanno dato esito positivo, dimostrando che la sala macchine risultasse agibile e staticamente sicura. L’Amministrazione ha deciso di cogliere l’occasione per realizzare i lavori.

    Gli interventi sono necessari per ripristinare le condizioni del solarium. Non ha senso lasciarlo nelle sue attuali condizioni di degrado, poiché pur essendo ad oggi agibile non sarebbe stabile a lungo termine. Le condizioni del locale macchine sono le medesime del 2013, e quindi non sono peggiorate nonostante vi siano stati fenomeni di ossidazione. È necessario risistemare le fondazioni, gli impianti e le opere di intermedie. Serve anche procedere ad un risanamento dei travetti, non bastando una semplice struttura di sostegno in acciaio in sostituzione della puntellatura.

    Casaro ritiene che si stia criminalizzando il gestore delle piscine

     

    INTERROGAZIONE DEI CIVICI DELLA LEGA SULLE CONVENZIONI STIPULATE DAL COMUNE CON LE COOPERATIVE CHE SI OCCUPANO DI  GESTIRE I RICHIEDENTI ASILO POLITICO.

    Casaro ha chiesto quali sono le mansioni svolte dai richiedenti asilo politico, chi sono i referenti e quali sono i dispositivi di sicurezza che vengono da loro utilizzati.

    L’assessore Vittorielli ha risposto che i richiedenti asilo politico della coop. Clarabella si occupano della pulizia di strade e giardini in affiancamento ai volontari del verde, il martedì pomeriggio e giovedì per tutta la giornata. Il vestiario e i dispositivi di sicurezza sono forniti dalla cooperativa che li ha in carico.

    I richiedenti asilo politico in forza alla cooperativa Progetto Accoglienza si occupano di pulizia e manutenzione del verde in affiancamento al custode del cimitero nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì. Lavorano anche in ausilio agli operai dell’Amministrazione per piccoli lavori di manutenzione. Anche in questo caso il vestiario e i materiali antinfortunistici sono a carico di Progetto Accoglienza.