• lettera, mensa, civismo

    Lettera sul CETA

    Gentile Direttore,

    approfitto di questo spazio per “lanciare un sasso nello stagno” e aprire una discussione pubblica sul CETA, l’accordo di libero scambio tra Unione Europea e Canada. Per ragioni di spazio mi limiterò solo ad accennare alcune questioni, cerco che ci sarà modo di approfondirle in futuro e in particolare nell’incontro organizzato dal Comune l’8 settembre tra le tesi favorevoli e contrarie all’accordo.

    Continua a leggere

  • manerbio, progetto ceresole, nuove case manerbio

    Progetto Ceresole

    Ieri la Giunta ha approvato un progetto che guarda la Cascina Ceresole. Si trova in via Cigole, in fondo ad una strada e ben visibile.

    Attraverso la delibera di Giunta – che come al solito è un atto dovuto quando il progetto è in linea con le regole che il Consiglio Comunale ha stabilito nel PGT – è stata autorizzata la costruzione di 5 nuove case nell’area verde di fronte alla cascina.

    Continua a leggere

  • Un piano per casa

    Un piano in casa rappresenta un progetto ambizioso, nato da un’idea di Giambattista. Ma siccome le idee da sole non bastano, è giusto sottolineare che le gambe al progetto le h date il il gruppo di lavoro che si sta creando attorno al progetto “3M – Magazzino Merci Manarbio”. QUI puoi sbirciare di che si tratta se non lo sai.

    Continua a leggere

  • Sala Consiliare, Manerbio, Palazzo Luzzago, Samuele Alghisi, Fabrizio Bosio, Consiglio Comunale

    Riassunto del Consiglio Comunale del 5 luglio

    Risultano assenti l’assessore Savoldi ed i consiglieri Boninsegna, Casaro, Cavallini, Colucci, Fornari,  Lorenzi.

     

    Il Sindaco in apertura ha specificato che, diversamente da quanto succede di solito, i documenti sono arrivati in ritardo, scontando  la volontà di accelerare le procedure per la fusione delle società partecipate.

    Il capogruppo di maggioranza Marco Olivetti ha chiesto che un disguido simile non si ripeta per il futuro.

      Continua a leggere

  • Cambiamo la comunicazione del PD Nazionale

    Nei giorni scorsi ha  tenuto banco lo scivolone di Matteo Renzi e del Partito Democratico, finiti sotto accusa per come stanno gestendo la comunicazione ufficiale del PD.  Tutti ci siamo sentiti in difficoltà di fronte a quell’immagine. Per questo motivo ho deciso di sottoscrivere subito la lettera dei GD Milano al nazionale. La riporto sotto. Se volete leggere tutti i ragazzi che l’hanno sottoscritta potete vedere il file PDF in allegato.

    Continua a leggere

  • magazzino manerbio, magazzino merci manerbio, 3m manerbio, 3m, stazione manerbio, manerbio

    Magazzino Merci Manerbio

    Un giorno, mentre ero in Biblioteca per fare il punto sulle attività culturali, Giambattista mi ha proposto un progetto che in quella fase era solo un’idea. Voleva che valutassi la possibilità di recuperare uno dei “pezzi” della stazione: il magazzino merci.

     

    Tempo addietro infatti la nostra Stazione non era solo luogo di passaggio per persone, ma era anche il punto di arrivo e di partenza per le merci. Forse non lo sai, visto che è molto nascosto, ma esisteva un magazzino per custodirle con accesso su due binari: uno ancora visibile oggi, sul lato della ferrovia, ed uno morto e oggi sepolto dalla vegetazione sul piazzale davanti.

    Oggi il luogo è sostanzialmente abbandonato e l’edificio è usato semplicemente come uno dei diversi magazzini comunali di Manerbio.

    Continua a leggere

  • lettera, mensa, civismo

    Lettera al Bresciaoggi

    Gentile Direttore,

    Ho avuto modo di leggere l’articolo da voi pubblicato sulla realizzazione di nuove case a Manerbio il 27 giugno scorso, a firma di Franco Piovani.

    Non è stata per me una buona lettura.

    Continua a leggere

  • Sala Consiliare, Manerbio, Palazzo Luzzago, Samuele Alghisi, Fabrizio Bosio, Consiglio Comunale

    Riassunto del Consiglio Comunale del 22 giugno

    Nel Consiglio Comunale del 22 giugno erano assenti i coniglieri: Ungano, Lorenzi, Cavallini, Boninsegna. Gogna esce al penultimo punto.

     

     

    ACQUISTO DI ALCUNI TRATTI STRADALI DI CENTRO PADANE

    Attraverso questo atto il Comune ha allineato una situazione di fatto con una di diritto. Cioè alcuni pezzi di terreno, di proprietà della società Autostrade Centro Padane, erano già stati utilizzati per realizzare la strada comunale che porta al casello della Brescia – Piacenza.

    Diventa proprietà di Manerbio anche la rotonda. Perché farsi carico di una rotonda in più rispetto a quelle che già abbiamo e dobbiamo mantenere? La ragione è semplice: particolarmente importante per il Comune, che una volta proprietario potrà creare un nuovo innesto, per migliorare l’accesso delle attività commerciali prospicenti il casello che al momento dispongono di un accesso infelice e pericoloso.

    È previsto ad esempio il recupero dell’ex Coco, che ospiterà una nuova attività nell’ edificio già esistente sottraendolo al degrado. Un intervento di questo tipo verrebbe valorizzato da un migliore accesso alla rotonda.

    Continua a leggere

  • Bocciodromo manerbio, manerbio, freetime park manerbio

    Perché il Bocciodromo non è ancora pronto?

    Tante illazioni si sono fatte sulla sorte dell’ex bocciodromo, uno degli spazi che nel 2013 avevamo promesso di risistemare e riaprire.  Qui riporto l’intervento dell’assessore Preti nel Consiglio Comunale di qualche giorno fa, dove ha spiegato quella che è la situazione. Tante volte si dice – con leggerezza – che il Comune non controlla i cantieri dei lavori pubblici.  Questa vicenda è la riprova che il controllo c’è ed è sempre in funzione alla verifica che i soldi dei cittadini siano spesi correttamente.

    Continua a leggere

  • Sala Consiliare, Manerbio, Palazzo Luzzago, Samuele Alghisi, Fabrizio Bosio, Consiglio Comunale

    Riassunto del Consiglio Comunale del 14 giugno

    Nel Consiglio Comunale del 14 giugno erano assenti i consiglieri Boninsegna, Cavallini, Fornari, Olivetti, Viviani e Zucchi

     

    APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI RENDICONTO 2016

    In apertura il Sindaco ha informato l’assemblea che l’avanzo di bilancio maturato nel 2016 diventerà un fondo di copertura per i rischi di mancare il pagamento del Piano di Riequilibrio. Nella nostra gestione ci siamo assunti la parte più pesante dei debiti che sono stati trovati al momento del nostro arrivo nel 2013 in Comune. Di fatto abbiamo già messo da parte i soldi per pagare interamente la rata 2018 garantendo a chiunque giungerà in amministrazione dopo le future elezioni di gestire minori difficoltà di bilancio. È il riconoscimento della Corte dei Conti del buon lavoro che è stato fatto da questa amministrazione comunale nel corso degli ultimi anni.

    Anche ACM dopo 9 anni ha finalmente segnato un bilancio in positivo, passando da -400.000€ del 2013 a +2.000€ del 2016.

      Continua a leggere

Pagina 1 di 1812345...10...Ultima »