• Buon compleanno Roal Dahl!

    Da quando sono assessore ho sempre creduto che a Manerbio mancassero dei momenti in cui sentirsi comunità. Siamo una mezza misura che non ci da la forza del tessuto sociale saldo delle piccole comunità ma non ci offre nemmeno le risorse ed i servizi che caratterizzano le grandi città.

    Ovviamente cambiare questa situazione non è semplice. Richiede tempo – tantissimo tempo – e la capacità di presentare un progetto che venga condiviso e portato avanti insieme, con altre associazioni, persone e istituzioni.

    Oltre allo Spiedo per la Festa della Mamma (finalmente tutti gli arredi acquistati con i soldi ricavati dal pranzo sono stati comprati e presto saranno consegnati alla Biblioteca) una delle attività su cui punto molto per gettare la basi di questo lavoro di comunità sulla comunità è la Notte delle Fiabe: una sera in cui tutti si fanno carico di prendersi cura dei più piccoli e di offrirgli un momento di svago, crescita e piena attenzione. Una sera in cui tutta Manerbio si ferma e decide di mettere al centro i più piccoli.

    Per il terzo anno consecutivo ci siamo così messi all’opera per organizzare la Notte delle Fiabe: poche associazioni hanno deciso quest’anno di aderire per i motivi più vari.  Serviva un piano “B”, qualcosa che potesse rendere  rendere magica questa notte a dare un valore aggiunto all’iniziativa.

     

    L’idea è arrivata grazie a Giambattista – il nostro bibliotecario che da qualche settimana ha ricevuto anche l’incarico di coordinatore delle attività culturali – che ha proposto di festeggiare il centesimo anniversario dalla nascita di Roal Dahl, uno dei più famosi autori per ragazzi (una delle sue opere più famose è la fabbrica di cioccolato).  Se vuoi sapere di più su chi era questo scrittore puoi leggere una brevissima biografia QUI

    La cosa mi ha preso subito un sacco! Io adoro Roal Dahl e da ragazzino ho letto tantissimi suoi libri, da GGG agli Sporcelli, dalla Fabbrica di Cioccolato all’Ascensore di Cristallo. È stato uno degli scrittori che mi ha trasmesso la passione per la lettura, la stessa che proviamo a diffondere con il Maggio dei Libri ogni anno.

     

    Com’è strutturata la Notte delle Fiabe?

    La prima novità è che ci sarà un “prima” e un “dopo”.

    Il prima consiste in un evento, che si terrà martedì 13 alle 16.30 in Biblioteca. Saranno fatte volare delle calze (che alcuni adulti e bambini avevano appeso ad un albero, riempiendole dei propri desideri), si leggerà una storia di Roal Dahl  e si taglierà una meravigliosa torta dalla forma insospettabile per festeggiare l’esatta data del compleanno dello scrittore.

     

    hdr

     

    Durante l’evento ad ogni bambino sarà distribuita una tavoletta di cioccolato. Aprendola uno – il più fortunato – troverà il biglietto d’oro e potrà avere il privilegio di spegnere le candeline sulla gigantesca torta con cui sabato chiuderemo la Notte delle Fiabe

    Il dopo consiste in un progetto, dedicato agli insegnanti, per fargli conoscere meglio questo autore per ragazzi ed i cui costi saranno sostenuti dal Comune, come investimento per capitalizzare il lavoro di avvicinamento fatto durante il compleanno di martedì 13 e durante la festa di sabato 17 per avvicinare i piccoli manerbiesi a Roal Dahl.

     

    Cosa si farà sabato 17?

    Prima di tutto chi vorrà potrà mangiare uno dei menù dedicati alla Notte delle Fiabe che i ristoratori manerbiesi che hanno deciso di aderire hanno elaborato.  In più sarà attivo un punto ristoro in via XX Settembre, gestito dall’AVIS e una postazione per pane e salamina e torta fritta sotto il porticato del Comune.  I fondi raccolti dalla Tigelleria “La Veranda” e dalla postazione sotto il porticato comunale saranno devoluti in beneficenza per la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto.

     

    A partire dalle 20 sarà possibile:

    • Partecipare agli spettacoli di danza classica ed Hip hop che si terranno sul piazzolo e in Piazza Italia
    • Visitare la casa di Roal Dahl, presso la Biblioteca Civica
    • Avvicinarsi agli sport della Scherma, del Kung Fu, del Basket, del Tennis, del Rugby e del Calcio
    • Conoscere la cultura indiana attraverso cibi, danze e musiche
    • Assistere ad uno spettacolo di bolle e giocoleria
    • Partecipare a laboratori e giochi didattici
    • Votare la miglior torta del concorso di Cake Design
    • Partecipare al Grande Finale!

     

    QUI trovi il programma completo

    QUI il sito internet con tutte le informazioni necessarie per partecipare e dare una mano con la tua presenza a costruire un po’ più di senso di comunità, godendoti una Manerbio diversa dal solito e completamente dedicata ai più piccoli.

Lascia un commento.