Come è andato il 2021 per la nostra Biblioteca?

Il 2021 è stato per la Biblioteca di Manerbio un anno ancora difficile. I lettori sono stati quasi mille, in lieve calo, mentre i prestiti hanno raggiunto quota 9.886 con un aumento del 33% (erano stati 7.636 nel 2020).  

Il dato degli utenti ha sicuramente risentito delle misure restrittive – che in Lombardia si sono protratte più che in altre regioni – e le norme sulla prevenzione del contagio che hanno ridotto le possibili collaborazioni con le Scuole.

È molto positivo invece il dato dei prestiti, che registra un aumento rispetto al 2020. Siamo al lavoro per ricostruire i rapporti con le scuole, con le associazioni e con i centri estivi. La conformazione architettonica della nostra Biblioteca non ci aiuta. Si tratta di spazi abbastanza chiusi, lunghi e stretti. Vogliamo però renderla di nuovo viva, nel rispetto delle regole attualmente in vigore. In particolare, la doteremo di alcuni nuovi arredi e stiamo anche valutando un ripensamento degli spazi. Non da ultimo ne stiamo riprogrammando l’attività per concentrare le sue iniziative nel corso della bella stagione dove i contagi sembrano più contenuti e si possono sfruttare il giardino e gli spazi aperti.

Ringrazio di cuore i nostri bibliotecari – Riccardo e Giambattista – per l’impegno con cui hanno lavorato in questi mesi. La passione con cui si dedicano al lavoro e ai cittadini ci ha permesso di mantenere le persone al centro ed è la cosa per noi più importante. Con loro stiamo già immaginando quali saranno le attività per questa primavera e la prossima estate.

La pandemia non è stata però solo un problema. Come tutte le crisi è stata anche l’opportunità di migliorare e ripensarsi. In questo senso abbiamo fatto un importante investimento. un armadietto per la consegna dei libri senza mediazione del bibliotecario e un box per la restituzione.

Avevo chiesto i fondi per questo intervento già durante il primo Lockdown, senza riuscire ad ottenerli. L’arrivo del nuovo assessore al Bilancio Diego Peli e la sua sensibilità per le problematiche culturali ha agevolato la possibilità di trovare risorse a fine 2020 e l’abbiamo colta al volo.

È un investimento che avrà lunga vita, anche quando ci saremo lasciati alle spalle questa pandemia. Permetterà ai manerbiesi di restituire e ricevere libri anche fuori dall’orario della Biblioteca Civica, venendo incontro alle esigenze di chi lavora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *