• E’ tempo di dote scuola

    La Dote Scuola è un contributo economico che Regione Lombardia consegna alle famiglie come forma di sostegno e supporto per la frequentazione delle scuole.

     

    Non condivido i criteri e le scelte politiche che sono alla base di questo contributo. Pur non avendo nulla contro le scuole paritari, anzi, avendone frequentate due ed essendomi impegnato in questi 3 anni per coinvolgerle attivamente nelle attività promosse dal Comune, non posso non notare come la politica portata avanti da Formigoni prima e (in continuità) da Maroni oggi sia eccessivamente sbilanciata, sfavorendo le Scuole statali.

    La Dote Scuola 2016 parte infatti con un taglio importante del budget: si passa dai 56,2 milioni dello scorso anno ai circa 40 milioni deliberati dalla Giunta Regionale per l’anno scolastico 2016/17. Quasi il 20% in meno di risorse destinate al Diritto allo Studio. Una scelta che Regione Lombardia porta avanti ormai da anni e ben diversa da quella che come Assessore  – nello stesso periodo di tempo – ho portato avanti a Manerbio.

    Al netto dei tagli ci sono 2 elementi che dovrebbero farci riflettere sulle priorità del Governo Regionale: le soglie ISEE e la distribuzione delle Risorse. Provo a spiegarlo aiutandomi con un grafico

     

    dotescuola

     

    Partiamo dalla distribuzione: se si guarda al grafico si vede come 29,5 milioni (=71% del totale) siano stati destinati ESCLUSIVAMENTE alle scuole paritarie. I restanti 12 milioni sono divisi tra scuole Statali e paritarie.

    Se entriamo ci addentriamo nei requisiti notiamo un’altra curiosa differenza: Nel caso dei contributi per le scuole paritarie la soglia ISEE oltre la quale la domanda non viene accettata è di 42.000€ (o assente). Il contributo destinato a scuole statali o paritarie per “l’acquisto di libri di testo e dotazioni tecnologiche” ha un tetto ISEE di 15.000€.

     

    Fatte tutte queste considerazioni (personali) come si può accedere alla dote scuola?

    Possono presentare domanda le famiglie degli studenti:

    • Iscritti alle scuole paritarie con ISEE non superiore a 000€
    • Con disabilità, a prescindere dal valore ISEE
    • Che vogliono un contributo per l’acquisto dei libri di testo e dotazioni tecnologiche siano essi iscritti presso le scuole statali, paritarie o ad enti di formazione purché con ISEE non superiore a 15.454€

    Più avanti  (solitamente verso ottobre) si potrà presentare la domanda per merito (i requisiti sono media pari o superiore a 9 o valutazione di 100/100 alla maturità).

    Le domande si possono presentare dal 29 marzo al 30 maggio online all’indirizzo www.scuola.dote.regione.lombardia.it

Lascia un commento.