Nel corso di questi anni, a partire già dalle prime settimane di mandato nel 2013, ho incontrato spesso i rappresentanti degli studenti della “A. Zammarchi”. Ogni anno le classi eleggono due loro rappresentanti, che si fanno portavoce delle esigenze dei compagni, e aiutano gli insegnanti a gestire il gruppo e a realizzare progetti e proposte.

Con cadenza regolare incontro gli studenti, ascolto le richieste, le osservazioni ed i suggerimenti. La loro esperienza, per quanto limitata, è preziosa per capire cosa non va della scuola da un punto di vista radicalmente diverso dal nostro di “grandi”.

L’ultima assemblea con loro ha avuto luogo nel dicembre del 2017.

Lascia un commento