Nel 2013 era possibile accedere ad Internet solo dai pc fissi della Biblioteca e pagando una tariffa oraria per usufruire dal servizio.

La prima decisione è stata quella di rendere il servizio gratuito ed accessibile a tutti. Successivamente sono stati installati ripetitori Wi-Fi che coprono tutti gli spazi e rendono possibile per gli utenti agganciarsi alla rete con il proprio cellulare o con il proprio PC.

A partire dagli ultimi mesi del 2019 l’accesso è sempre gratuito e libero ma è necessario registrati al servizio con un sistema che garantisce la potenziale tracciabilità della connessione in caso di comportamenti illegali e su richiesta delle Forze dell’Ordine.