• pasta in bianco manerbio, fabrizio bosio, giornale di brescia manerbio

    Il nuovo centro cottura

    Da qualche tempo avevamo in mente l’idea di un nuovo centro cottura. Era una proposta figlia di una riflessione sulla inadeguatezza dell’attuale cucina, che si trova presso le scuole elementari. Lo spazio è un po’ poco, e i macchinari sono in buona parte ormai giunti al limite. In più la consegna delle materie prime e la partenza dei pasti (per le altre scuole e per gli anziani) fa muovere nel cortile della scuola diversi mezzi, rendendo meno “sereno” l’ambiente in cui i giovani studenti giocano.

    Continua a leggere
  • No slot, Manerbio, GAP, Fabrizio Bosio

    Contro il gioco d’azzardo

    Ieri il Sindaco ha firmato l’ordinanza che da attuazione al regolamento contro il gioco d’azzardo patologico. Dopo un lungo e travagliato percorso eravamo arrivati da approvarlo nel marzo dello scorso anno, a poche settimane dalla fine del nostro primo mandato amministrativo. Ne avevo parlato in QUI, in questo post.

    Perché combattere il Gioco d’Azzardo a Manerbio?

    Continua a leggere
  • Cosa si fa a Febbraio?

    Per il terzo mese consecutivo pubblico il calendario che riepiloga le attività del mese di febbraio. La versione cartacea, sempre curata dalla consigliera comunale Annamaria Bissolotti, è stata distribuita di recente.  Come anche per gennaio questo post è in continuo aggiornamento: man mano si aggiungeranno attività verranno segnalate, così da integrare quanto contenuto nel manifesto e superare il limite del cartaceo. La locandina infatti “fotografa” la situazione a fine gennaio ed inevitabilmente non può poi tener conto di attività ancora in fase di organizzazione.

    Continua a leggere
  • Cristina Battagliola, IC Manerbio, Manerbio

    Ricordando Cristina

    Qualche settimana fa è stato pubblicato un articolo che parla di Cristina Battagliola. I nostri bibliotecari dalla dirigente scolastica che ha lavorato più a lungo con lei: Luciana Ferraboschi, hanno scritto il testo di partenza, che è anche la base anche di questo post.

    La scomparsa della prof.ssa Battagliola ha obbligato tutti a provare a tenere assieme due cose: la tristezza dell’assenza con l’invito che rivolgeva a tutti: “don’t worry, be happy!“. L’obiettivo di tutti, da chi l’ha avuta come collega a chi come me ha potuto lavorare poco con lei, era chiaro. Tutti volevano conservarne il ricordo, nessuno voleva che si trasformasse in una commemorazione retorica. E’ da questo intento che è nata la rassegna:Crescere ancora lettori, pensare biblioteche”.

    Continua a leggere
  • Grande Arte & Cinema

    Alcune settimane fa la proiezione di “Michelangelo” ha avuto un successo strepitoso. Il Politeama ha staccato più biglietti che tutte le sale della città di Brescia, nello stesso periodo. Questa incredibile risposta dei cittadini e la voglia di collaborare tra Assessorato e Politeama, ci hanno dato lo spunto da cui partire e che si è trasformato in “Grande Arte & Cinema”.

    Continua a leggere
  • Cosa si fa a Gennaio?

    Ultimo aggiornamento: sabato 5 gennaio 2019

    Anche per gennaio, come per dicembre, pubblico il calendario delle iniziative culturali del nuovo mese. Le prossime settimane saranno relativamente “tranquille”. L’assenza di ricorrenze particolari ed il clima rigido, oltre alla “coda” di questo periodo di vacanze non facilitano le attività culturali.

    Continua a leggere
  • Museo Civico Manerbio, Manerbio, Elena Baiguera, Fabrizio Bosio, Falere,

    Smart Museum

    Negli scorsi mesi abbiamo lavorato molto per portare a Manerbio un corredo funebre ambito e che ci tenevamo facesse tappa anche nel nostro Museo. Si tratta di parte dalla sepoltura di un guerriero, ritrovata a Flero  e risalente alla metà del III secolo a.C.., e protagonista della mostra “Galli&Romani: nuove scoperte nel bresciano (III-I secolo a.C.)”, allestita presso le sale espositive del museo fino al 30 maggio 2019.

    Continua a leggere

  • Cosa si fa a dicembre?

    Da novembre, grazie all’impegno di Annamaria Bissolotti,  negli ambulatori medici di Manerbio trovate una manifesto riassuntivo di tutte le cose da sapere del mese in corso: scadenze dei tributi, avvisi, eventi culturali. Ogni iniziativa è indicata sul calendario – salve quelle che verranno ad essere organizzate più “sotto data” – e quindi permette di essere sempre aggiornati sulle attività del Comune.

    Continua a leggere

  • Una via intitolata al Maestro Tambalotti

    Qualche tempo fa è partita la realizzazione di un nuovo Ambito di Trasformazione nella zona oltre Mella, dietro il Centro Leone. Si tratta di un intervento conforme al Piano del Governo del Territorio approvato nel 2009 e di cui avevo già parlato QUI. Grazie alla realizzazione di questa nuova urbanizzazione sono state ottenute le risorse per i lavori di risistemazione del magazzino comunale di via Galliano, che a breve sarà trasformato nel nuovo Archivio Comunale. Anche della vicenda travagliata dell’Archivio, che dall’incendio del 1979 manca(va) di un’adeguata sede, ho già parlato. QUI trovi l’articolo pubblicato sul blog nel 2017.

     

    Ora che le case cominciano a sorgere, era necessario individuare un nome per le vie che sarebbero state realizzate. La scelta, almeno nei principi generali, era quella di individuare una figura manerbiese, che avesse lasciato un buon ricordo nella nostra città e che quindi potesse rappresentare da un punto di vista toponomastico un altro passo avanti nel lavoro di valorizzazione delle nostre radici. Io credo fortemente che sia importante essere consapevoli del proprio passato per capire la Comunità in cui si vive e ricostruire il senso di un’identità che manca a Manerbio e che può rappresentare una difficoltà oggi, che siamo tutti chiamati nella nostra quotidianità a misurarci con la diversità e con i cambiamenti di un tempo che corre più veloce di noi.

     

    La figura a cui intitolare queste vie è stata individuata in Andrea Tambalotti, personaggio rimasto nel cuore di tanti nostri concittadini che ne conservano un ricordo splendido.

    Continua a leggere

  • Streghe: in direzione ostinata e contraria

    La storia dell’Uomo è stata spesso vista come storia di uomini. Le donne sono state lasciate ingiustamente sullo sfondo. Per secoli, se non per millenni, in quasi ogni parte del mondo le società hanno avuto un taglio patriarcale. L’uomo è stato messo al centro della famiglia e della vita pubblica, mentre le donne erano costrette al ruolo di comparsa. La loro vita era confinata in spazi diversi e godevano di diritti ben minori di quelli riconosciuti ai propri compagni.

    Continua a leggere