Ieri il Consigliere Casaro ha pubblicato una polemica (ancora? Ti stai probabilmente chiedendo) su un gruppo Facebook.

Secondo il consigliere leghista la scuola elementare di Manerbio non avrebbe allestito il presepio per non offendere le famiglie mussulmane.

Polemica Presepio

3,2,1…. Ignazione!

È partita una raffica di commenti, tutti di cittadini indignati per come si stanno perdendo le nostre tradizioni.

Come spesso capita  era una bufala. I presepi alla scuola primaria di via Galliano sono addirittura due. Chi non frequenta la Scuola e la usa solo come tiro al bersaglio per le proprie polemiche non può saperlo.

 

A questo punto che succede? Il Consigliere Casaro chiede scusa? No, ovviamente no.

Prova a girare la frittata così:

Polemica medie Presepio

Avesse anche avuto ragione

Ovviamente il presepio è stato fatto anche alle scuole medie. E’ nell’ingresso, a sinistra, sul davanzale che collega l’atrio alla sala insegnanti. La seconda figuraccia nel giro di una sola sera. E’ il momento delle scuse per il Consigliere Casaro?

Ovviamente no (per ora). Ha promesso di farle Lunedì, dopo aver controllato. Aspetto in trepidante attesa che si scusi con la nostra scuola.

 

Perché fare polemica senza aver controllato le informazioni? Perché lanciarla su un gruppo di facebook anziché interpellare il Dirigente Scolastico (cioè il Preside) e chiedergli chiarimenti?

Mistero.

 

Quello che esce da tutta questa faccenda è la dimostrazione di una cosa già detta riguardo alle polemiche sui corsi di arabo: Chi brandisce con toni aggressivi le proprie tradizioni esprime tutta la propria insicurezza.  

QUI ci sono tutti i commenti.

Lascia un commento