• Rimborso Tari, Manerbio, Tasse Manerbio, Raccolta porta a porta manerbio

    Rimborso TARI per gli anziani di Manerbio

    Il Porta a Porta ha portato all’emersione di alcune persone e aziende che non avevano mai pagato la tariffa dei rifiuti. Che fosse una cosa volontaria o involontaria poco importa: rispetto alle utenze che pensavamo di avere se ne sono aggiunte di nuove che comportano – rispetto al recupero degli ultimi 5 anni di servizio utilizzato e mai pagato – una maggiore entrate per il Comune.

     

    Come abbiamo deciso di usare questi soldi in più?

    L’Assessore al Bilancio Paola Masini lo aveva già detto: restituirli in altra forma alla Comunità. Lunedì, in Giunta, è stato deciso  su proposta dell’assessore di assegnare un rimborso agli anziani manerbiesi in difficoltà aiutandoli a pagare la TARI.

    Quali sono i requisiti?

    Per poter accedere al rimborso della TARI – che verrà concesso fino all’esaurimento dei fondi che sono stati accumulati – serve:

    • Che l’intestatario della tariffa sia pensionato.
    • Il reddito del nucleo famigliare dovrà essere pari o inferiore a 15.000
    • L’utente dovrà essere in regola con i versamenti della tariffa rifiuti.

     

    Come si fa ad ottenere il rimborso?

    Il cittadino che abbia quei requisiti deve fare domanda scritta al Comune presentandola entro il 10 dicembre 2015 all’Ufficio Protocollo.

     

    Perché secondo me è una cosa bella e giusta?

    Il primo motivo è che è uno dei pochi modi che ci sono concessi per alleggerire il peso delle tasse e delle tariffe sui più deboli, visto il Piano di Riequilibrio che dobbiamo rispettare e garantire di poter pagare.

    Il secondo riguarda la categoria: è un modo per dare una mano a tutti quegli anziani –  e sono tanti – che avendo costruito abitazioni con buone metrature per ospitare con comodità la famiglia, ora si trovano vedovi e con i figli fuori casa.

     

    Cosa bisogna fare?

    Far girare la voce perché arrivi a tutte le persone che potrebbero essere interessate e ringraziare l’Assessore Masini!