• A qualcuno piace caldo

     

     

    Anno di uscita: 1959

    Regista: Billy Wilder

    Genere: Commedia

    Trama: Chicago, 1929. Joe e Jerry suonano in un’orchestrina che si esibisce nella sala nascosta di un’agenzia di pompe funebri. Il proibizionismo impera e i gangster escogitano tutti gli stratagemmi per poter spacciare l’alcol. I due, sfuggiti a una retata e in cerca di una scrittura, si ritrovano ad essere testimoni del massacro della notte di San Valentino. Costretti a fuggire perché scoperti dalla gang del temibile Ghette, ai due non resta altro che travestirsi da donne per far parte di una band al femminile che sta partendo per esibirsi in Florida. Da quel momento saranno Dafne e Josephine. Non sanno che si troveranno davanti l’affascinante Sugar Kane e che entrambi ne verranno attratti. Riusciranno a conservare la loro falsa identità?

    Recensione completa

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • Nove lune e mezza

     

     

    Anno di uscita: 2017

    Regista: Michela Andreozzi

    Genere: Commedia

    Trama: Due donne di oggi, due sorelle, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola, decide di portare avanti una gravidanza per lei.

    Recensione completa

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • Star Wars: rogue one

    Anno di uscita: 2016

    Regista:Gareth Edwards.

    Genere: Fantascienza

    Trama: Jyn Erso è la figlia di Galen Erso, un ingegnere scientifico ribelle, costretto dall’Impero alla costruzione di un’arma di distruzione di massa nota come la Morte Nera. Jyn ha cercato per quindici anni di dimenticare il padre, dandolo per morto, finché un pilota disertore non le ha consegnato un messaggio urgente segreto, proveniente da Galen stesso. Insieme al capitano Cassian Andor e al suo droide imperiale riprogrammato dai ribelli, la ragazza parte allora alla ricerca del genitore e di uno spiraglio per fermare i piani apocalittici del malvagio imperatore.

    Recensione completa 

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • Una notte con la regina

     

     

    Anno di uscita: 2015

    Regista: Jullian Jarrod

    Genere: Drammatico

    Trama: È la sera dell’8 maggio 1945, giornata della vittoria degli Alleati contro la Germania nazista. Giorgio VI si appresta a parlare all’Inghilterra via radio, superando la sua balbuzie: è lo stesso discorso del re celebrato dal film di Tom Hooper. Ma le sue due figlie Elizabeth – futura regina Elisabetta II – e Margaret scalpitano per unirsi al caos gioioso che si è riversato per le strade di Londra. La loro mamma, Elisabetta I, è fortemente contraria ma papà Giorgio acconsente a mandare le ragazze al ballo che si terrà all’Hotel Ritz, scortate da due guardie reali. Appena arrivate al Ritz però Margaret, la sorella più intraprendente, riesce ad eludere la sorveglianza delle guardie e sgattaiola fuori dall’hotel, tuffandosi nel fiume di londinesi in festa. Al suo inseguimento si lancia Elizabeth, anche lei depistando i due chaperon.
    Una notte con la regina trae ispirazione da un episodio realmente accaduto – l’uscita di Elizabeth e Margaret, all’epoca di soli 19 e 14 anni, dalla residenza reale la sera della vittoria per recarsi al ballo del Ritz – e inventa un’avventura per le due principesse (aumentandone un po’ l’età anagrafica) che comporta un inseguimento fra autobus, l’excursus in un bordello e l’incontro tra Elizabeth e un giovane aviatore, Jack (come il protagonista di Titanic), che non sa di avere a che fare con una principessa (come il giornalista di Vacanze romane). È un esercizio in immaginazione e creatività che richiede una certa sospensione dell’incredulità, soprattutto per quanto riguarda le due guardie reali ubriacone e donnaiole, ma che si rivela una divertente e per certi versi commovente cavalcata nella nostalgia per un’epoca lontana più semplice ed un cinema più incline al sogno. La ricostruzione d’ambiente, popolata da centinaia di comparse in costume, ha il sapore della messinscena teatrale o della favola disneyana, ma a rendere moderna la narrazione sono i dialoghi, ispirati nel vocabolario e nella enunciazione alle commedie sofisticate anni ’40, ma carichi di senno di poi e colorati dalla nostra sensibilità contemporanea. Gran parte del sottotesto riguarda l’ingiustizia del sistema di caste inglese che, anche in tempo di guerra, manda avanti i suoi paria e tiene al caldo i suoi bramini.

    Recensione completa

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • Due sotto il burqa

     

     

    Anno di uscita: 2017

    Regista: Sou Abadi

    Genere: Commedia

    Trama:Leila e Armand studiano a Scienze Politiche e si amano. I genitori di lui sono iraniani che hanno lasciato la patria dopo l’avvento di Khomeini. Lei invece si vede piombare in casa il fratello Mahmoud, reduce dallo Yemen dove ha aderito al radicalismo islamico. Una delle sue prime imposizioni è quella di impedire alla sorella di incontrare Armand. Il quale però trova una soluzione. Indossa l’abito integrale che lascia scoperti solo gli occhi e si presenta a casa di Leila come una fanciulla di nome Sheherazade bisognosa di lezioni. La ‘studentessa’ attrae però l’attenzione amorosa di Mahmoud e questo complica non poco le cose.

    Recensione completa

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • 120 battiti al minuto

     

     

    Anno di uscita: 2017

    Regista: Robin Campillo

    Genere: Drammatico

    Trama:All’inizio degli anni Novanta i militanti di Act Up-Paris moltiplicano le azioni e le provocazioni contro l’indifferenza generale. L’indifferenza che circonda l’epidemia e i malati di AIDS. Gay, lesbiche, madri di famiglie si adoperano con dibattiti e azioni creative, non violente ma sempre spettacolari, per informare, prevenire, risvegliare le coscienze, richiamare la società alle proprie responsabilità. In seno all’associazione, creata nel 1989 sul modello di quella americana, Nathan, neofita in cerca di redenzione, incontra e innamora Sean, istrionico attivista e marcatore della progressione del virus. Tra conflitti e strategie da adottare Nathan e Sean vivono forte il tempo che resta

    Recensione completa

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • Il diritto di uccidere

     

     

    Anno di uscita: 2015

    Regista: Gavin Hood

    Genere: Drammatico

    Trama: Il colonnello Powell guida a distanza una squadra di militari antiterrorismo nella cattura, in territorio kenyano, di una cittadina inglese che ha rinnegato il proprio Paese per il fondamentalismo islamico di Al Shaabab. Quando l’esercito, servendosi di droni, scopre la verità sui piani dei terroristi l’urgenza di fermarli con ogni mezzo diviene una priorità. Ma nei piani alti nessuno vuole prendersi la responsabilità di un attacco letale e dei suoi danni collaterali.

    Recensione completa

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • La ragazza nella Nebbia

     

     

    Anno di uscita: 2017

    Regista: Donato Carrisi

    Genere: Thriller

    Trama: La sedicenne Anna Lou – brava ragazza dai lunghi capelli rossi appartenente ad una confraternita religiosa molto conservatrice – scompare dal paesino montano di Avechot. A interessarsi del caso è l’ispettore Vogel, che ha una reputazione professionale da salvare e una propensione a fare leva sui mass media. E dato che ad Avechot si sono appena trasferiti un professore di liceo con moglie e figlia, chi meglio di un estraneo alla comunità può candidarsi come principale sospettato?

    Recensione completa

    Intero 5€ – Ridotto 3€

  • manerbio, cinema estate, cinema all'aperto, cinema estate manerbio, cinema all'aperto manerbio

    Torna il Cinema all’Aperto!

    Anche quest’anno torna, per il 5 anno consecutivo, il Cinema all’Aperto.

    Ripristinare questa bella iniziativa era stata una delle mie priorità, appena eletto nel 2013 e sono contento di essere stato in grado di mantenerlo in pianta stabile, contribuendo a proseguire la tradizione di uno degli appuntamenti fissi dell’estate.

    Continua a leggere

  • manerbio, cinema estate, cinema all'aperto, cinema estate manerbio, cinema all'aperto manerbio

    Ripristinato il Cinema all’Aperto

    Nel 2012 il Comune di Manerbio aveva deciso di rinunciare al Cinema all’aperto. Si trattava di un’iniziativa molto apprezzata, che portava il cinema fuori dal Politeama che d’estate, per la mancanza di un impianto di aria condizionata, è inutilizzabile.

    Fin dai primi giorni di mandato nel 2013 ho lavorato sull’ipotesi di poter ripristinare questo evento tradizionale a cui tanti – io per primo – si sono affezionati nel corso degli anni. Ci siamo riusciti.

     

    Dall’estate 2013 è ricominciata dopo lo stop di qualche anno il Cinema Estate: un altro passo verso il ripristino delle del vivace panorama culturale Manerbiese, che a partire dal 2009 aveva sofferto la scomparsa dei giornali delle Biblioteche, la fine delle attività di promozione alla lettura, del Jazz Festival e del Torneo Internazionale di Tennis.

     

    A titolo esemplificativo riporto due programmazioni: