• La Culla dei Numeri

    In occasione della ricorrenza della Giornata della Memoria e della Giornata del Ricordo, il Comune di Manerbio – Assessorato alla Cultura prosegue la collaborazione gli artisti Luciano Baiguera e Cristina Brognoli che presenteranno l’installazione “La Culla dei Numeri”.

    L’opera sarà allestita presso il portico del Palazzo Comunale e sarà visitabile dal 22 gennaio al 10 febbraio.

    la culla dei numeri, manerbio, fabrizio bosio, luciano baiguera, cristina brognoli, anpi manerbio, fabrizio bosio

  • Riunione per il Carnevale

    Il Comune di Manerbio propone una riunione per organizzare il Carnevale 2017!

    Riunione Carnevale, Manerbio

  • Cosa si fa per la Seconda?

    La Seconda di Ottobre è uno dei momenti importanti di Manerbio. È il weekend in cui tradizionalmente le famiglie si ritrovano a tavola e  chi ha lasciato il paese per motivi di lavoro o per amore torna al proprio paese natale.

    Continua a leggere

  • Buon compleanno Roal Dahl!

    Da quando sono assessore ho sempre creduto che a Manerbio mancassero dei momenti in cui sentirsi comunità. Siamo una mezza misura che non ci da la forza del tessuto sociale saldo delle piccole comunità ma non ci offre nemmeno le risorse ed i servizi che caratterizzano le grandi città.

    Continua a leggere

  • 6° Raduno Ferrari

    Dalle ore 9.00 alle 13.00 saranno visibili in piazza “C. Battisti” quaranta Ferrari grazie all’iniziativa organizzata dal Ferrari Club di Offlaga

  • Solidarité, Manerbio, Comune di Manerbio, Palazzo Luzzago

    Solidarité

    Dopo i terribili fatti di Parigi abbiamo deciso – come Comune – di organizzare una manifestazione di solidarietà alla Francia che diventasse l’occasione per condannare ogni forma di estremismo e ricordare tutte le vittime del terrorismo. Serviva a maggior ragione dopo l’attacco di Forza Nuova alla Scuola “A. Zammarchi”, che era presente con uno striscione,  al Palazzo Comunale e all’associazione islamica Chourouk

    L’abbiamo chiamata Solidarité.

    Continua a leggere

  • La mafia uccide solo d’estate

     

    Titolo: La mafia uccide sono d’estate

    Anno di uscita: 2013

    Regista: Piff

    Genere: Commedia

    Trama: Arturo ha pochi anni e un segreto romantico che condivide con Rocco Chinnici, giudice e vicino di Flora, la bambina che gli ha incendiato il cuore. Nato a Palermo, Arturo è stato concepito il giorno in cui Totò Riina, Bernardo Provenzano, Calogero Bagarella e altri due uomini della famiglia Badalamenti, uccisero Michele Cavataio vestiti da militari della Guardia di Finanza. Da quel momento e da che si ricordi la sua vita, spesa a Palermo, è stata allacciata alla Mafia e segnata dai suoi efferati delitti. Cresciuto in una famiglia passiva, in una città ‘muta’ e tra cittadini incuranti dei crimini che abbattono i suoi eroi in guerra contro la Mafia, Arturo prova da solo a produrre un profilo e un senso a quegli uomini contro e gentili che gli offrono un iris alla ricotta (il commissario Boris Giuliano) o gli concedono un’intervista (il Generale Dalla Chiesa). L’unico che proprio non riesce a incontrare, ma di cui ritaglia e colleziona foto dai giornali, è il premier Giulio Andreotti, che da una trasmissione televisiva gli impartisce un’ideale lezione sentimentale da applicare al cuore della piccola Flora. Gli anni passano, la Mafia cresce in arroganza e crudeltà e i paladini della giustizia vengono falciati, sparati, esplosi. Soltanto Arturo rimane uguale a se stesso, ossequiante e ‘svenduto’ in una televisione locale e nella campagna elettorale di Salvo Lima. Ma la morte di Giovanni Falcone e quella di Paolo Borsellino lo risveglieranno da un sonno atavico e dentro una città finalmente cosciente.

    Recensione completa

    Intero 4€ – Ridotto 3€ *

    (meno di 10 e più di 65 anni)

  • Il giovane favoloso

     

    Titolo: Il giovane favoloso

    Anno di uscita: 2014

    Regista: Mario Martone

    Genere: Biografico

    Trama: Il giovane favoloso inizia con la visione di tre bambini che giocano dietro una siepe, nel giardino di una casa austera. Sono i fratelli Leopardi, e la siepe è una di quelle oltre le quali Giacomo cercherà di gettare lo sguardo, trattenuto nel suo anelito di vita e di poesia da un padre severo e convinto che il destino dei figli fosse quello di dedicarsi allo “studio matto e disperatissimo” nella biblioteca di famiglia, senza mai confrontarsi con il mondo esterno.

    Recensione completa

    Intero 4€ – Ridotto 3€ *

    (meno di 10 e più di 65 anni)

  • Scusate se esisto

     

    Titolo: Scusate se esisto

    Anno di uscita: 2014

    Regista: Riccardo Milani

    Genere: Commedia

    Trama: Serena Bruno proviene da un paesino abruzzese, è laureata in architettura con il massimo dei voti, ha un master e conosce molte lingue straniere. Lavora a Londra, dove il suo talento e la sua dedizione sono adeguatamente apprezzati. Ma la nostalgia di casa è tanta, e Serena decide di tornare in Italia: naturalmente a Roma non trova un impiego nemmeno lontanamente paragonabile a quello che aveva in Inghilterra, e si arrabatta facendo tre lavori ben al di sotto delle sue capacità e competenze – arredatrice presso il Paradiso della cameretta, designer di cappelle funerarie per ricchi cafoni, e cameriera in un ristorante di lusso.

    Recensione completa

     

    Intero 4€ – Ridotto 3€ *

    (meno di 10 e più di 65 anni)

  • Fabrizio Bosio, Manerbio, Samuele Alghisi, Staffetta Milano Brescia Bologna

    Staffetta Milano – Brescia – Bologna a Manerbio