• LegAmi

    Il 1 gennaio scorso (l’avevo raccontato QUI) abbiamo cominciato un percorso nel segno della Pace insieme alla Parrocchia ed alle Associazioni. È un percorso questo che ha senso se non si ferma ai discorsi e alle iniziative simbolica, ma diventa parte del nostro quotidiano. Ed è una sfida assolutamente difficile quella di riuscire ad essere costruttori di Pace, rinunciando a rispondere alle provocazioni e uscendo dalla logica delle vendette dei torti subiti.

    Continua a leggere
  • Intrecci di Pace

    La prima iniziativa che Manerbio ha organizzato per la Giornata Mondiale della Pace è andata bene, nonostante il pochissimo preavviso. Mi piace aprire il 2019 su questo blog parlando di questa bella iniziativa, con cui abbiamo voluto cominciare questo nuovo anno con il piede giusto.

    Continua a leggere
  • Pasqua, la nostra Pasqua

    In occasione della Pasqua è tradizione che il papa si rivolga al mondo. Ed oggi papa Francesco nella benedizione Urbi ed Orbi ha dato un messaggio molto attuale, visti gli sviluppi di questi giorni

     

    “Nelle complesse e talvolta drammatiche vicende dei popoli, il Signore Risorto guidi i passi di chi cerca la giustizia e la pace; e doni ai responsabili delle Nazioni il coraggio di evitare il dilagare dei conflitti e di fermare il traffico delle armi”

     

    Queste parole mi hanno colpito perché per me è una Pasqua diversa. Pesa più degli scorsi anni l’impressione che all’ orizzonte si stiano alzando i venti della guerra.

    La mia generazione è nata dopo il crollo del Muro di Berlino ed è troppo giovane per ricordare la quello che è successo nei Balcani o l’invasione dell’Iraq. È tanto lontana dalla crudeltà della guerra e fatica a trovare un significato alla Festa della Liberazione.
    Noi ventenni abbiamo ingenuamente creduto che tutto il mondo fosse in pace perchè noi eravamo in pace. Non ci siamo accorti delle tante guerre che si stanno combattendo sulla Terra. (QUI trovi un sito che tiene giornalmente il conto delle guerre che cominciano o finiscono. Ora, mentre scrivo, stanno combattendo 29 stati e 226 milizie o gruppi).
    Abbiamo dato per scontata la pace. E’  il più grande dono che l’Unione Europea ha fatto ad un continente per millenni è stato insanguinato da lotte fratricide.

    Continua a leggere