• Le allegre comari di Windsor

    INTERO 20€ – RIDOTTO 18€

    di William Shakespeare adattamento Edoardo Erba
    con Mila Boeri, Annagaia Marchioro, Marta Pizzigallo, Virginia Zini,
    Giulia Bertasi – scene Federica Pellati – costumi Katarina Wukcevic
    consulente musicale Federica Falasconi – regia Serena Sinigaglia
    coproduzione Fondazione Teatro di Napoli
    Teatro Bellini, ATIR/teatro Ringhiera

    La scrittura di Edoardo Erba e la regia di Serena Sinigaglia riadattano, tagliano e montano con
    ironia Le allegre comari di Windsor, innestando brani, suonati e cantati dal vivo dal Falstaff di Verdi.
    In scena solo la signora Page, la signora Ford, la giovane Anne Page e la serva Quickly, che danno
    parola anche ai personaggi maschili, assenti ma molto presenti: mariti, amanti, e, soprattutto, il più grande, non solo per stazza, Falstaff. Da lui tutto comincia e con lui tutto finisce. Le lettere d’amore che il Cavaliere invia identiche alle signore Page e Ford sono lo stimolo per trasformare il solito barboso e very british pomeriggio di tè in uno scatenato gioco dell’immaginazione, del desiderio, del divertimento.

  • Mio fratello rincorre i dinosauri

    INTERO 12€ – RIDOTTO 10€

    dall’omonimo romanzo di Giacomo Mazzariol
    adattamento teatrale di Christian Di Domenico e Carlo Turati
    regia Andrea Brunello

    Ho letto il libro di Giacomo Mazzariol Mio fratellorincorre i dinosauri. Ho conosciuto lui e la
    sua splendida famiglia. La loro storia mi ha illuminato e mi è venuta voglia di raccontarla
    a modo mio. Così ho deciso di cominciare un nuovo cammino che mi aiuti a rieducare il mio
    sguardo disabile, affinché riesca finalmente a vedere tutta la bellezza e l’amore che ogni essere
    vivente è in grado di ricevere e di dare. Senza pregiudizi e senza aspettative.
    Vedere e scegliere di amare.

    Christian Di Domenico

    Con Mio fratello rincorre i dinosauri, Giacomo Mazzariol ha scritto un romanzo di formazione in cui non ha avuto bisogno di inventare nulla. Un libro che stupisce, commuove, diverte e fa riflettere. Un po’n della vita della sua famiglia all’arrivo del ciclone Giovanni, il fratello speciale che lui pensa significhi «supereroe». Poi, anche se non come lo pensava lui, un supereroe, lui lo è davvero,

  • Gl’Innamorati

    INTERO 20€ – RIDOTTO 18€

    di Carlo Goldoni
    in collaborazione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino
    con Fabio Bisogni, Roberta Calia, Yuri D’Agostino, Marco Lorenzi,
    Barbara Mazzi, Raffaele Musella – regia Marco Lorenzi
    luci Giorgio Tedesco – musiche originali Davide Arneodo(Marlene Kuntz)
    movimenti scenici Daniela Paci – assistente alla regia Alba Porto

    Scegliere Goldoni e Gl’innamorati, oggi, per un giovane gruppo, equivale a fare una scelta importante: la nostra è una generazione che ha un grande bisogno di maestri e di punti di riferimento che non è facile trovare, per questo dobbiamo cercarli nella grande drammaturgia, negli archetipi che ci ricordano il senso del nostro mestiere. La storia de Gl’Innamorati si svolge in un luogo solo, un po’ claustrofobico e un po’ decadente che Goldoni chiama la stanza
    commune di una casa piuttosto strana.

    Il suo sguardo entra in questa casa con tenerezza e umanità e ci regala l’affresco di una società in piena crisi economica e di valori. Nessuno dei personaggi sembra accorgersi del baratro verso il quale il mondo sta correndo. In tutto questo, l’amore tormentato e immaturo di Eugenia e Fulgenzio rappresenta la speranza, la vitalità e la possibilità che nonostante tutto, un futuro sia possibile. Per questo ho scelto di mettere al centro del nostro allestimento non solo i due innamorati, ma anche lo spazio commune dove dovranno lottare (soprattutto contro se stessi) per costruire tutta questa “Grande Bellezza”!

     

    Marco Lorenzi

  • Perfetta

    INTERO 30€ – RIDOTTO 25€

    testi e regia Mattia Torre
    assistente alla Regia Giulia Dietrich
    musiche originali Paolo Fresu
    costumi Antonio Marras
    disegno luci Luca Barbati
    produzione ITC2000
    distribuzione Terry Chegia

    Perfetta è un monologo teatrale che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. Una donna che conduce una vita regolare, scandita da abitudini che si ripetono ogni giorno, e che come tutti noi lotta nel mondo. Ma è una donna, e il suo corpo è una macchina faticosa e perfetta che la costringe a dei cicli, di cui gli uomini sanno pochissimo e di cui persino molte donne non sono così consapevoli.

    Perfetta è la radiografia sociale ed emotiva, fisica, di 28 comici e disperati giorni della sua vita.
    Geppi Cucciari esordisce a Zelig nel 2001 e dal 2002 scrive e interpreta diversi spettacoli teatrali tra cui Full Metal Geppi, Maionese e Si vive una volta. Nel 2014/2015 interpreta Morticia nel musical La Famiglia Addams. In TV è protagonista, tra l’altro, della sitcom Belli Dentro su Italia1. Nel 2009/10 conduce Italia’s Got Talent su Canale5 e poi arriva a La7 come ospite fissa di Victor Victoria. Dal 2012 conduce con Piero Dorfles Per un pugno di libri su Rai 3. È autrice dei libri: Meglio donna che male accompagnata e Meglio un uomo oggi. Dal 2015 conduce su RadioRai Un giorno da Pecora con Giorgio Lauro. Tra le presenze per il cinema ricordiamo Grande, grosso e Verdone (2008), L’arbitro (2013) con Stefano Accorsi, Una donna per amica (2014) di Giovanni Veronesi.

  • Fare un’Anima

    INTERO 25€ – RIDOTTO 22€

    Questo monologo, scritto e interpretato da Giacomo Poretti, raccoglie divagazioni e provocazioni
    su un organo che i moderni manuali di anatomia non contemplano: l’anima. Esiste o è solo una chimera,
    un desiderio? Oppure è così infinitesimale che non la si vede nemmeno con il più grande scompositore di particelle? E alla fine, anche se la scovassimo, a che servirebbe? Cosa ce ne faremmo? O meglio, cosa vorrebbe farne lei di noi?

    Per affrontare queste questioni, Giacomo usa il linguaggio dell’umorismo e dell’ironia e si pone un sacco di domande. Lo spettacolo prende l’avvio da un inciampo, da una scivolata, da una parola inattesa che si mette in casa propria come uno straniero inaspettato e indesiderato. Le parole sanno essere più minacciose degli uomini e con la sua caparbietà quella parola, anima, ci costringe ad occuparci di tutte le parole della modernità. Anima è una parolina
    esangue, malvestita e malnutrita, eppure è gelosa e innamorata: innamorata di noi e della vita, e come ogni amante ci vuole solo per sé.

  • Antropolaroid

    INTERO 20€ – RIDOTTO 18€

    di e con Tindaro Granata
    scene e costumi Margherita Baldoni, Guido Buganza
    rielaborazioni musicali Daniele D’angelo suoni e luci Matteo Crespi

    Premio ANCT 2011 – Associazione nazionale critici teatrali italiani
    Premio FERSEN 2012 Attore Creativo

    Antropolaroid è la polaroid di una famiglia siciliana che si riproduce attraverso la voce e il corpo di
    Tindaro Granata. Le storie tramandate dai nonni, diventano lo spunto originalissimo e poetico per
    un racconto popolare in cui la famiglia, insieme alla storia di un paese, delle sue tradizioni e delle
    sue paure sono i protagonisti. Attraverso voci antiche, memorie sonore della sua terra d’origine,
    i personaggi prendono vita esclusivamente con l’aiuto del corpo dell’interprete. Senza artifici scenografici, i personaggi di Tindaro si alternano, si sommano, si rispondono, legati a un comune cordone ombelicale.
    Creano la storia di una famiglia italiana, in cui il male si perpetua come un’eredità misteriosa tramandata da padre in figlio.

  • Politeama Manerbio, Teatri Bresciani in Rete

    Arriva la XXIII° Stagione Teatrale!

    Mercoledì è stata presentata la nuova Stagione Teatrale del Politeama, la 23° edizione, a cui l’Assessorato alla Cultura ha confermato ancora una volta il proprio sostegno e contributo. Come sempre il cartellone propone nomi famosi ed artisti ancora poco conosciuti, ma tutti caratterizzati da una grande professionalità. La novità è il costo dell’abbonamento, che diminuisce, mentre rimangono i vantaggi non indifferenti che porta con sé decidere di sottoscrivere l’iscrizione.

    Continua a leggere